martedì 3 marzo 2015

Passione Orientale

Kusumada...
Che parolone ho imparato! :-)
Girovagando in rete alla ricerca di forme basilari da realizzare 
con la tecnica dell'origami mi sono imbattuta in questo termine che mi ha incuriosito non poco...


Ho scoperto che montando insieme delle forme base di origami se ne possono ottenere di più complesse
 e se le forme ottenute
 sono delle sfere allora
 abbiamo un Kusumada  ovvero delle sfere medicinali curative.
 Il termine deriva dall'unione di due termini
"kusuri" che significa medicina e "tama"che significa sfera.
Detta così fa molto enciclopedia ;-) ma vi assicuro che già la realizzazione in se è stata per me mooolto terapeutica!
Il fatto di tenere la mente impegnata per costruire un qualcosa con un materiale così delicato e al tempo stesso incredibilmente resistente,...Bhe! Mi ha dato forti emozioni
 e tutte positive!
Ho avuto modo di ritrovare e riscoprire del tempo per me stessa e anche per gli altri perchè, 
se dedichiamo il lavoro a qualcuno che ci è caro non sarà di certo vano il nostro impegno.


Dopo aver piegato pazientemente 60 pezzetti di carta e averli incollati tra loro, alla fine ho ottenuto questo piccolo capolavoro che a mio avviso è fonte di grande energia.


Si possono anche mettere delle gocce di essenza profumata sulla carta così l'effetto curativo sarà maggiore;-)

Con la certezza che niente accade per caso vi invito a provare!!!
Buon Lavoro :-)